T0-R0 è un prototipo di rover per l’assistenza agli astronauti su Marte

Il nostro progetto più recente consiste nella realizzazione del rover T0-R0, un modello ingegneristico di rover per l’assistenza agli astronauti, con l’obiettivo di partecipare alla competizioni universitarie, come le European Rover Challenge(ERC).

 

 

Durante la competizione ERC squadre provenienti da università di tutto il mondo metteranno alla prova i propri prototipi, simulando i compiti che un giorno dovranno svolgere i rover che accompagneranno i futuri coloni su Marte.

Tra questi compiti possiamo distinguere:

  • Assistenza agli astronauti durante le operazioni esterne ai moduli abitativi
  • Manutenzione su impianti elettrici ed idraulici
  • Ricerca scientifica tramite raccolta di campioni di suolo ed analisi preliminari in situ
  • Attraversamento di terreni sconnessi (anche in maniera autonoma)

La competizione prevede requisiti e specifiche che il rover deve soddisfare rigorosamente. Tuttavia queste variano leggermente di anno in anno. Per la partecipazione alla competizione è inoltre richiesta la consegna di periodici report che monitorino lo stato del proggetto.

Il nostro rover: T0-R0

Il rover è stato progettato per soddisfare tutti i requisiti imposti dal regolamento della competizione ERC.

Grazie al sistema di locomozione del tipo “rocker-bogie” con sei ruote, di cui 4 motrici , il rover sarà in grado di attraversare terreni dissestati, salire pendenze fino a 60° di inclinazione e raggiungere una velocità massima di 3 Km/h.

Il braccio robotico con 6 gradì di libertà dotato di manipolatori intercambiabili, consentirà al rover di recuperare oggetti (con masse fino a 5 Kg), eseguire operazioni di manutenzione su pannelli elettrici e recuperare campioni di terreno.

Grazie ad un sistema di camere stereoscopiche ed algoritmi di computer vision, sarà possibile ricostruire una mappa 3D del terreno circostante il rover, che agevolerà il compito degli operatori e consentirà di eseguire alcune operazioni in maniera autonoma.